giovedì 17 agosto 2017

Garanzia partecipata fattoria di Selvoli 19 agosto 2017

Fattoria di Selvoli Soc. Agr. Ss Via Agna 26 , località Selvoli Poppi (Ar)

Sabato 19 agosto 2017 siete invitati da noi per l’incontro della Garanzia Partecipata”
Chi siamo
Nel 2012, dopo esserci già dedicati alla coltivazione biologica dei cereali tra le colline dell’Alto Casentino, più per passione che per dovere e vendendo solo all’ingrosso, io e mio figlio Johannes insieme ad Arianna, abbiamo cercato di mettere in piedi una vera e propria impresa agricola a conduzione familiare.
Portiamo avanti con impegno tutte le attività della filiera: dalla coltivazione, alla trasformazione e infine alla vendita diretta dei prodotti che ricaviamo. La Fattoria è Bio-Certificata, e si inserisce all’interno del sistema della Garanzia Partecipata del Biodistretto del Casentino.
Consapevoli degli effetti nocivi che i prodotti di sintesi chimica, utilizzati in agricoltura convenzionale, hanno sulla Terra, siamo andati oltre l’agricoltura biologica, scegliendo cioè anche di non utilizzare sostanze consentite come il rame e lo zolfo, in quanto aventi comunque un impatto su quella che è la naturale vitalità del terreno. Il nostro scopo è infatti quello di ottenere
alimenti che siano genuini e sani, per noi e per gli altri, attraverso un’agricoltura pulita e rispettosa dell’ambiente in cui viviamo. Coltiviamo ogni anno una superficie di circa 25 ettari a cereali dall’alto valore nutrizionale, inclusi quelli antichi: grano tenero, grano duro, farro monococco e dicocco, segale, mais vitreo per polenta. Più recenti sono invece gli impianti non intensivi di olivo, melo e vite e piccoli frutti, con piante sparse di pero, susino, nocciolo, mandorlo, ciliegio, caco e albicocco. Escludendo un orto a uso per lo più familiare (e di circa 2000 mq), il resto del terreno è mantenuto a bosco.
La vendita dei nostri prodotti è indirizzata ai gruppi di acquisto solidale, ai mercati agricoli biologici (come la Fierucola di Firenze), ai negozi di prodotti tipici e biologici del Casentino e ad alcuni trasformatori che producono pane, pasta e prodotti da forno sempre biologici. Ma anche a chi volesse farci visita direttamente in azienda.
Alcuni link su di noi
http://casentino.checambia.org/pagina/fattoria-selvoli/ http://biodistrettocasentino.blogspot.it/ http://casentino.checambia.org/articolo/agricoltura-omeodinamica-casentino/
http://www.casentino2000.it/alla-scoperta-della-fattoria-di-selvoli/
Programma della visita
Per chi volesse contribuire e/o assistere ad una attività agricola, può unirsi ad Andreas e Johannes che dalle 16:00 si dedicheranno alla selezione del grano da seme con lo svecciatoio
Ore 18:00 visita dell’azienda (cereali, olivi, meli, viti, piccoli frutti)
Ore 20:00 cena condivisa; il nostro menù come sempre prevede insalata verde e, come pietanza principale, insalata fredda di farro monococco. Da bere, acqua di sorgente e tisana di erbe spontanee.
Siete liberi di portare ciò che volete per dare il vostro contributo alla cena.
Come arrivare
 
Provenendo da nord (Strada in Casentino – Pratovecchio), direzione Ponte a Poppi, prima di entrare in paese, sulla destra, trovate un bar, la Caffetteria Del Frate; proseguite per circa 200 metri e svoltate la prima a sinistra, via XXV Aprile. Proseguite dritti, superate il passaggio a livello, e dopo circa 400 m svoltate a sinistra seguendo il cartello bianco “Falegnameria artigiana Giabbani”. Andate sempre dritti per circa 3 km rimanendo sempre sulla strada principale, superando anche la falegnameria Giabbani.
In cima alla salita, in corrispondenza di una curva stretta a destra che porta nella frazione di Agna, svoltate a sinistra. La strada rimane asfaltata per pochi metri per poi diventare sterrata. Procedete fino ad incontrare un cancello che, dopo il vostro passaggio, vi chiediamo di chiudere per evitare l’ingresso di animali selvatici. Proseguite dritti, fino al termine della la strada. Noi siamo lì.

Provenendo da sud (Bibbiena)
, alla rotonda di Poppi, prendere la prima via a destra, direzione Moggiona – Camaldoli. Percorrete via di Camaldoli per circa 4 km, superate Avena tenendo la sinistra, dopo circa 500 m, svoltate a sinistra in via Agna seguendo il cartello marrone “Chiesa di S. Maria Assunta e San Bartolomeo”. Dopo aver passato la chiesa sulla destra e la frazione di Agna, svoltate alla prima via a destra. La strada rimane asfaltata per pochi metri per poi diventare sterrata. Procedete fino ad incontrare un cancello che, dopo il vostro passaggio, vi chiediamo di chiudere per evitare l’ingresso di animali selvatici. Proseguite dritti, fino al termine della la strada. Noi siamo lì.
La strada sterrata non è tra le migliori, se avete difficoltà chiamateci.
Tel. Casa: 0575 509440 Cell: 3381381044

Nessun commento:

Posta un commento